perizia social network

  • Confermata la sentenza della Corte di Appello di Bari del marzo 2018 che ha riconosciuto un danno nei confronti dell’ex governatore pugliese

    La Corte di Cassazione ha confermato, rendendola definita, la sentenza con cui la Corte di Appello di Bari, nel marzo 2018, aveva condannato Vittorio Sgarbi a risarcire l’ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per averlo diffamato nel corso di una trasmissione televisiva. 
    La suprema Corte ha così rigettato il ricorso presentato da Sgarbi, riconoscendo i toni e i contenuti diffamatori usati durante il programma 'Ora ci tocca anche Sgarbi', andato in onda su Rai 1 il 18 maggio 2011, nel quale era stata associata la politica 'green' della Regione Puglia ad episodi di illegalità

    SF Security & Forensics esegue acquisizioni forensi e svolge perizie su reati di diffamazione  e ingiuria a mezzo Internet, social netwokr,smartphone, social App, multimedia channel 

    fonte: https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/home/1133740/diffamo-vendola-vittorio-sgarbi-condannato-da-cassazione.html

  • Perizia social network Facebook Instagram Twitter Linkedin profili e post

    La Perizia informatica su profili e post su Social Network permette di cristallizzare i contenuti presenti online su social network, nonché  condurre indagini sull'originalità e sull'identificazione dei soggetti che le hanno postate, questo  avvalendosi di tecniche e tecnologie dell'Informatica Forense tipiche delle indagini scientifiche ai fini probatori.

    I post e i profili social che possono essere oggetto di Perizia possono provenire da :

    - Facebook
    - Linkedin
    - Google+
    - Instagram
    - Twitter
    - Tumblr

    La perizia informatica forense di profili e post su social network  può risultare fondamentale nei casi di :

    - diffamazione
    - stalking e violenza privata
    - contenziosi commerciali
    - contenziosi azienda/dipendente o dipendente/azienda
    - contenzioso separazione fra coniugi
    - contenzioso affido figli

    e in molti altri contesti ove il post possa essere significativo testimone dei fatti.

    Una post su un profilo o in un gruppo di un Social Network  è un fedele testimone di cosa facciamo e cosa diciamo, a patto di essere tempestivi, ovvero prima che venga cancellato o modificato dall'autore,  è per questo la Perizia Informatica forense risulta fondamentale per la tutela dei propri diritti e della propria persona.

    L'analisi tecnica eseguita è in grado di documentare molteplici elementi di un post o di un profilo,  a titolo meramente esemplificativo è possibile:

    - Ricostruire e documentare i fatti
    - Risalire e individuare l'autore del post
    - Risalire a quante persone e chi ha commentato, condiviso o lasciato un like
    - Ricostruire l'ampiezza e la portata di un post in un gruppo
    - Ricostruire le relazioni sociali e le interconnessioni che legano più profili anche su social network distinti
    - Documentare assenze ingiustificate o atti di denigrazione di dipendenti infedeli

    La Perizia informatica redatta dal consulente tecnico di parte fornisce al giudice un rappresentazione veritiera dei fatti tecnici derivanti dalle indagini e analisi tecniche condotte a condizione che sia svolta da un professionista, un consulente informatico forense accreditato e di consolidata esperienza che operi secondo gli standard e le best practice della digital forensics e della pratica forense italiana

    La Perizia non può prescindere dall'esecuzione di una copia forense o acquisizione forense del dispositivo, che sarà allegata alla perizia informatica prodotta dal consulente informatico forense
    A seconda del contesto può essere necessario produrre una Perizia Asseverata o una Perizia Giurata

    contattci      preventivio

Questo sito utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione. Cliccando OK puoi continuare la navigazione e questo messaggio non ti verrà più mostrato. Se invece vuoi disabilitare i cookie puoi farlo dal tuo browser. Per maggiori informazioni puoi accedere alla nostra cookie policy.