Il primo ATM BitCoin in Canada qualche mese fa, ora in Finlandia il secondo: BitCoin  sta crescendo in termini di operatori, di transazioni e di valore.

BitPay Inc, il Paypal di bitcoin, ha diramato alcune cifre entusiasmanti:  triplicazione delle transazioni dal mese di ottobre e il numero dei dealers cresciuto del 50% a 15.500 unità in 200 paesi. Facile capire come le banche, e in particolare le banche centrali inizino a temere la perdita del controllo sui flussi monetari. Una moneta libera per Internet  priva di balzelli e fuori dal controllo delle banche rischia di essere la vera alternativa all'ingombrante mondo dei prodotti bancari.

Molti minacciano l'uscita dall'Euro, qualcuno prima o poi proporrà di sostituire l'euro con il BitCoin, oggi sicuramente un'utopia ma domani sarà possibile?

Per quanto le banche rappresentino un'ostacolo alla libera circolazione del denaro e spesso gravino di gabelle significaive i propri clienti, rappresentano comunque un sistema di governo e tracciatura dei flussi monetari. Sistema che permettealle indagini di ricostrure il percorso seguito dal denaro fino ad individuare mandanti e beneficiari. oggi ci sono i paradisi fiscali, i prestanome e diverse scappatoie per pagare illecitamente l'acquisto di armi, droga o mazzette ma grazie ai sistemi bancari si riescono a tracciare con maggiore o minore difficoltà;  bitcoin rappresenta l'alternativa semplice alla regolazione degli illeciti senza il rischio della tracciatura, il paradiso del crimine organizzato. Non sarà facile adeguare le indagini a questo nuovo modello. 

La notizia su http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-12-17/il-primo-bancomat-bitcoin-un-negozio-dischi-helsinki-122300.shtml?uuid=ABDHdak#!