La Perizia Informatica è fondamentale quando un soggetto è accusato sulla base di indizi informatici. La perizia si costituisce a tutela dell'accusato, spiegando, chiarendo i contesti tecnologici in cui gli eventi si sono sviluppati, le implicazioni o le esclusioni di certe azioni; ma anche escludendo dal processo le prove non pertinenti, artefatte o frutto di errori di indagine o di acquisizione.

Quando il soggetto subisce danno o una offesa generalmente pensa che sia sufficiente sporgere denuncia alle forze dell'ordine. Purtroppo se il sospetto riesce ad occultare le prove, o se sono commessi errori durante l'indagine, si rischia di vedere la propria denuncia vanificata o addirittura archiviata per insufficienza di prove.

Chi subisce un'offesa o danno ha le prove, sul computer piuttosto che sul cellulare o in Internet, delle azioni mese in atto contro di lui. La perizia informatica svolta prima della denuncia,da valore probatorio alla prova informatica mediante l'acquisizione forense delle le evidenze del torto subito. La perizia può e deve essere allegata alla denuncia come prova del danno.